Gattuso fissa l’obiettivo: “Mantenere ad ogni costo la categoria”

Ultima conferenza stampa dell’anno per mister Gennaro Gattuso.

Domani il suo Pisa affronta in trasferta il Benevento nell’ultima gara del girone d’andata e nell’ultima gara di un 2016 che ha saputo racchiudere in 12 mesi tutte le emozioni, belle e brutte, che il calcio è capace di offrire. Un impegno fondamentale, soprattutto in ottica futura: “Dobbiamo cercare di ottenere il massimo possibile in questo momento. Poi tireremo un po’ il fiato e il 7 gennaio ripartiremo per fare un buon carico di lavoro. La squadra si è sempre impegnata anche quando c’era da pensare a tutto tranne che a fare il nostro lavoro. Ora si respira un’altra aria ma con le penalizzazioni che purtroppo arriveranno la nostra classifica si fa preoccupante. Per questo dovremo dare tutti noi stessi per raggiungere una salvezza che sarebbe ancora molto più grande di una promozione. Dobbiamo cercare di mantenere ad ogni costo una categoria che questa città, questa tifoseria, questa gente merita“.

Certamente il Benevento non è l’avversario migliore da affrontare in questo momento; “Siamo ancora in piena emergenza. Gatto forse lo recuperiamo, ma potremmo perdere qualcun altro. Mudingay ha ancora qualche problemino, Lazzari sta stringendo i denti, Verna non è al meglio. Insomma, non è facile ma non ci fasciamo la testa. Il Benevento è una squadra ben messa in campo che in casa non ha mai perso. Dovremo fare una grandissima prestazione per portare punti a casa“.