La conferenza stampa pregara del tecnico nerazzurro

E’ una vigilia atipica quella vissuta dal Pisa Sporting Club, protagonista domani (ore 21.00) con l’Empoli del ‘Friday Night’ del campionato Cadetto. Una sfida, quella del “Castellani” che arriva dopo due gare difficili e probanti (Salernitana e Monza) e in una settimana che ha visto i nerazzurri costretti a chiudersi nella cosiddetta ‘bolla’ a causa della positività di un membro del Gruppo Squadra di rientro dalla trasferta in Campania.

Poteva andarci peggio“, questo il commento lapidario di Luca D’Angelo; il tecnico nerazzurro cerca di sdrammatizzare concentrandosi poi sulla gara con l’Empoli nella consueta conferenza stampa pregara: “Sarà una gara molto complicata perché affrontiamo la capolista, una squadra costruita per vincere il campionato e reduce da un periodo in cui sta facendo molto bene. Da parte nostra dovremo continuare col livello di prestazione mostrato con il Monza“.

Ovviamente da valutare lo schieramento da opporre agli azzurri empolesi: “Abbiamo una rosa che ci permette di variare diversi giocatori, dunque quelli che staranno meglio dal punto di vista fisico saranno in campo dall’inizio e gli altri lo saranno a partita in corso. Come ho già detto in questa squadra non esistono titolari inamovibili e con il mio staff possiamo variare la squadra a nostro piacimento: c’è un livellamento verso l’alto di tutto il gruppo“.

Empoli, Virtus Entella (Coppa Italia) e Vicenza, dieci giorni in ‘viaggio’: “Poco male, al ritorno succederà il contrario. Ripeto, indipendentemente da tutto sappiamo di poter fare risultato anche ad Empoli a patto di giocare con lo spirito del primo tempo di Salerno, dove abbiamo fatto bene, e quello tenuto per 95 minuti con il Monza“.