Roberto Gemmi: “Finalmente si riparte, ma è impossibile fare previsioni”

Si ripartirà con una sfida difficile e stimolante.

Sabato prossimo il Pisa affronterà in campo esterno la Salernitana nel primo match post emergenza Covid-19. Una gara analizzata dal Direttore Sportivo Roberto Gemmi ai microfoni di Tuttosalernitana: “E’ una partita che ha un bel sapore, si ricomincia dopo tre mesi di stop ed è una situazione completamente nuova. Sarà importante curare ogni dettaglio per la preparazione quotidiana e i calciatori dovranno dimostrare di essere all’altezza sul piano psicofisico“.

Difficile, dunque, fare previsioni: “Mi auguro di rivedere da subito il Pisa dell’ultimo periodo, ma c’è stata una pausa troppo lunga per poter fare ogni tipo di previsione. Però sono fiducioso, perché conosco le qualità dei miei ragazzi. Dobbiamo cercare di vivere questa novità con la consapevolezza che serviranno dei sacrifici e che la componente mentale farà la differenza“.

Si giocherà a porte chiuse, altra variabile da non trascurare: “Quando giochi a Salerno sai che il campo, lo stadio e il pubblico rappresentano un fattore importante. Un’Arechi senza pubblico rappresenta un piccolissimo vantaggio per noi ma, come la Salernitana saremo complessivamente tra le squadre che potrebbero pagare maggiormente questa situazione